Finalmente rilasciato Apache OpenOffice 3.4!

8 05 2012

Rigiro l’annuncio di Andrea Pescetti:

Trieste, 8 maggio 2012 – L’Associazione PLIO, Progetto Linguistico Italiano OpenOffice.org, è lieta di annunciare il rilascio di Apache OpenOffice 3.4, la nuova versione della nota Suite open source di applicazioni software per l’ufficio, ora interamente realizzata in collaborazione con la comunità internazionale di sviluppatori collegata ad Apache Foundation, ente statunitense senza scopo di lucro presente dal 1999.

Dopo che la versione 3.3.0 della suite ha già superato i 100 milioni di utenti, la nuova versione 3.4 rappresenta un tangibile segno di continuità nello sviluppo e miglioramento del prodotto destinato agli utenti che hanno scelto in passato Apache OpenOffice come strumento di lavoro quotidiano, riconoscendo la qualità del software e la flessibilità del suo formato per documenti aperto e standard OpenDocument Format (ODF).

Il download di Apache OpenOffice 3.4 può essere effettuato a questo indirizzo: http://it.openoffice.org/

Oltre all’importante lavoro di verifica e correzione di eventuali problemi legati alla proprietà intellettuale, necessario per adattarsi alla nuova licenza open source Apache 2.0, con cui Apache OpenOffice viene ora distribuito, la Suite presenta, tra i molti altri, i seguenti miglioramenti, correzioni e nuove funzionalità:

* tempi di avvio delle applicazioni più veloci;

* supporto di crittografia ODF 1.2 migliorato;

* esportazione in formato CSV, RTF e PDF migliorata;

*  miglioramento del sistema di stampa su Unix e Linux;

* modifica della funzione di Tabelle Pivot nei fogli di calcolo;

* nuove funzionalità per date e legenda nei grafici;

* supporto nativo per il formato Scalable Vector Graphics (SVG);

* un nuovo e più performante motore di espressioni regolari (regexp);

* miglioramenti di usabilità nell’interfaccia di Apache OpenOffice Impress e di OpenOffice Draw;

Una lista più esauriente delle molte novità presenti in Apache OpenOffice 3.4 è reperibile al seguente indirizzo: http://cwiki.apache.org/OOOUSERS/aoo-34-release-notes-in-italian.html

L’Associazione PLIO, Progetto Linguistico Italiano OOo, raggruppa la comunità italiana dei volontari che sviluppano, supportano e promuovono la principale suite libera e open source per la produttività negli uffici: Apache OpenOffice. Il software usa il formato dei file Open Document Format (standard ISO/IEC 26300), legge e scrive i più diffusi tra i formati proprietari, ed è disponibile per i principali sistemi operativi e in decine di lingue e dialetti diversi. Apache OpenOffice viene fornito con la licenza Apache 2.0 e può essere utilizzato gratuitamente per ogni scopo, sia privato che commerciale.

Link Utili

Associazione PLIO: http://www.plio.it
Apache OpenOffice.org 3.4 in italiano: http://it.openoffice.org/download/
Modelli di documento in Italiano: http://templates.openoffice.org/it
Estensioni per OOo: http://extensions.openoffice.org
FAQ su OOo dal Newsgroup Italiano: http://snipurl.com/OOoFAQIT
Apache OpenOffice nelle altre lingue: http://download.openoffice.org
Apache Foundation: http://www.apache.org/
Licenza Apache 2.0: http://www.apache.org/licenses/LICENSE-2.0.txt

FONTI:

Sito ufficiale di Apache OpenOffice;
Sito ufficiale Progetto Linguistico Italiano OpenOffice.org;

Saluti
hawake





E’ morto Dennis Ritchie

13 10 2011

Dennis Ritchie, il creatore di C e Unix assieme a Ken Thompson, è morto ieri, il 12 ottobre.

Senza parlare inutilmente troppo vista la mia inesperienza, voglio però lasciare una citazione tratta dal primo libro di C, IL libro di C:

“Empty your memory. with a free(); like a pointer.
If you cast a pointer to a integer,it becomes the integer.
If you cast a pointer to a struct,it becomes the struct.
The pointer can crash,…,and can overflow.
Be a pointer my friend !” – Dennis Ritchie

(da notare che è simile, in struttura, a quella di Bruce Lee sull’Acqua; qualcuno sa dirmi perchè?)

Saluti
hawake





Risolvere il problema “isskin.dll” di Wine

23 08 2011

Ciao a Tutti,
scrivo al volo per segnalare una soluzione (forse l’unica?) all’errore “isskin.dll” che segnala Wine durante l’avvio di alcuni installer (non tutti). Semplicemente basta installare tramite winetricks le librerie del Visual C++ :

winetricks vcrun6sp6

Spero di essere stato utile a qualcuno…

Saluti
hawake





Una RC per KDE 4!

20 11 2007

Finalmente è uscita la prima Release Candidate di KDE 4!

Plasma è ormai quasi completo, le migliorie grafiche ci sono e sono ora stabili e disponibili a chiunque voglia avere una preview della quarta versione del famoso Desktop Environment.

C’e’ poco da dire… complimenti al team di KDE per l’ottimo lavoro che stanno svolgendo, continuando così quasi sicuramente avremo tutti, per regalo di Natale, una bellissima KDE 4 pronta per essere usata. 😀

Fonte: KDE.org

Saluti
hawake





Solaris installato!

13 10 2007

Ho appena finito di installare Solaris, nonché mio primo sistema Unix.

Devo dire che al primo impatto, così, mi sembra più pesante di GNU/Linux, certo il tutto viene compensato da un kernel tosto da buttar giù e un sacco di servizi che, a un utente casalingo non dovrebbero/potrebbero servire. Il tool per l’Update è scritto in Java a quanto vedo, anche il lettore audio e qualche altro programma.

Come DE monta CDE (Common Desktop Environment) che non mi piace 😀 e GNOME (modificato) che devo dire è molto piacevole, con un tema abbastanza semplice e usabile.

Di base ha un bel po’ di roba, principalmente un’installazione base di GNOME + StarOffice8 + NetworkingTool + DevelopingTool, ha tutto il necessario per avere un server subito, per mantenerlo e, allo stesso tempo, svilupparci sopra 😀 .  Per tirar fuori qualche nome:

  • Networking:
    • Apache2;
    • NMapFE ultima versione;
    • Altri tool per la gestione dei servizi;
  •  Developing:
    • NetBeans 5.5 – per Java;
    • Sun Studio 8 – per C/C++ e Fortran;
    • Altri tool più piccoli: un gestore di interfacce grafiche e un editor esadecimale molto semplice e potente;

Il resto è un’installazione di GNOME completa 😉

Un’altra cosa che mi è piaciuta è l’integrazione dei driver proprietari ATI e nVidia, ti riconosce automaticamente la scheda video e ne installa i driver proprietari già presenti nel sistema. Questo potrebbe essere un tocca sana per chi vuole provare CompizFusion o LookingGlass.

Il problema: eh si i problemi dovevano esserci, se non durante l’installazione almeno dopo! Infatti non riesco a configurare le interfacce di rete, anzi non le vede proprio… ho provato a vedere la documentazione ma niente… in pratica all’avvio del sistema si avvia un demone, nwam, che, quando apro il gestore delle connessioni di rete, mi chiede di interrompere, io lo faccio e di conseguenza me lo apre ma… nella lista delle interfacce di rete (e delle medesime schede) non c’e’ nulla… O_O vuoto! Come posso fare? Ora googlo e vediamo se trovo qualcosa… speriamo bene, anche perché mi stà piacendo molto questo S.O..

Saluti
hawake





Il DVD della Sun è arrivato xD

11 10 2007

Evvai, oggi, appena tornato da scuola, stanco, distrutto, trovo una sorpresa sulla mia scrivania!

Ebbene si il famigerato DVD per il quale sono stato indeciso (se prenderlo o meno) per varie settimane è arrivato stamane! Direttamente dalla California, l’unica cosa che mi insospettisce è il fatto che nel pacchetto sigillato non hanno checkato per “Merchandise” o “Gift” ma per “Commercial Sample”! Sinceramente non me ne intendo, però non vedo perché o per come debba essere un “esempio”, una “prova” di un prodotto che è liberamente scaricabile dal sito ufficiale, voglio dire, non possono fare come Ubuntu, ti arriva a casa e basta? Invece di insunuare dubbi? Anche perché per installarlo dovrei formattare la partizione EXT3 di Slackware e mi dispiace, voglio dire sono anche 7 mesi che la uso :/ … come devo fare? Va beh ho tempo fino a domani sera, dove mi cimenterò nel processo di formattazione e successiva installazione di Sun Solaris 10 09/07.

Una cosa è certa, è la mia prima installazione di un intero sistema Unix serio, per server e sviluppatori.

Saluti
hawake





Fatto!

28 09 2007

Fatto! Ho premuto il fatidico pulsante (Submit) dopo aver compilato il modulo, il dubbio che mi attanagliava (e mi attanaglia tutt’ora(che verbo…)) mi attanaglierà (porca miseria che giro di parole) per un po’ di tempo, almeno finché non arriva, ovvero un arco di tempo presente tra 2 e 4 settimane…

Speriam bene!