[Java] Conversione file da CSV unico a tanti VCF

28 07 2012

Salve a Tutti,

ho scritto questo semplicissimo programmino per convertire un fileone unico CSV, importato da un qualsiasi Nokia attraverso Nokia PC Suite, in tanti file vcard (biglietti da visita virtuali) con estensione VCF, in generale digeribili da un qualsiasi smartphone Android. I sorgenti li ho caricati su Github, mentre il jar lo trovate qui.

Ringrazio Flame_Alchemist e skary, di HackerForum, per l’aiuto sulle regexp!

Saluti
hawake





Compilare ioDoom3 su openSUSE 12.1 x64

29 04 2012

Recentemente mi sono messo a giocare un po’ con il codice di ioDoom3, siccome nel wiki vengono spiegati vari metodi di compilazione per molte distro, tranne openSUSE, ho pensato di scrivere questo thread in caso servisse a qualcuno (non riesco ad aggiornare le pagine al riguardo sul wiki del progetto perchè ho problemi con il modulo di registrazione… :S).

In breve, avremo bisogno di GIT per scaricare i sorgenti dal repo del progetto, SCONS e altre librerie per compilarli e, infine, una versione LEGALE di Doom 3 o Quake 4 o una mappa di test per provare il motore compilato. Come da titolo, faccio riferimento a sistemi a 64 bit, ma dato che il motore grafico è scritto per sistemi a 32 bit (uno degli obbiettivi di ioDoom3 è proprio il porting a 64bit nativi) la maggior parte delle dipendenze le prenderemo a 32 bit. Senza indugiare ancora, procediamo.

Incominciamo scaricando e installando Scons: io ho usato l’ultima versione disponibile sul loro sito web (la 2.1.0) come RPM, su oS è pacchettizzata la precedente release stabile la 1.3.1. Installando da RPM avrete bisogno di soddisfare qualche dipendenza (che, scusate, non ricordo visto i mille mila test di dipendenze per trovare le librerie mancanti che mi segnalava SCONS compilando il motore…).

Installiamo quindi GIT e le dipendenze per il motore grafico con Zypper o YaST:

su -c "zypper in git xorg-x11-libXext-devel-32bit xorg-x11-devel-32bit gcc46-32bit xorg-x11-libX11-devel-32bit m4 libopenal-soft-devel glibc-devel-32bit zlib-devel"

(dovrebbero essere tutte, avvertitemi se dovesse mancare qualcosa…)
(vorrei ringraziare Orion del forum IT-openSUSE per avermi aiutato con un paio di pacchetti mancanti!).

Procediamo quindi scaricando gli ultimi sorgenti disponibili dal repo GIT del progetto:

git clone git://git.iodoom.org/iodoom3/iodoom3.git

A questo punto entriamo nella directory iodoom3/neo/ e lanciamo il comando

scons NOCURL=1

Se tutto va a buon fine vi dovrebbero comparire nuovi file nella directory neo/ . L’eseguibile del gioco è doom3.x86 (inteso proprio per l’architettura x86 ovviamente…). Per provare il motore grafico possiamo copiare i file pk4 (pak000, pak001, pak002, pak003, pak004, game00 e game01) della versione LEGALE in nostro possesso di Doom 3 nella directory ~/.doom3/base . Eventualmente voleste cambiare questo path potete sempre avviare il gioco con il parametro set fs_basepath:

./doom3.x86 +set fs_basepath

Per ricompilare dopo aver apportato qualche modifica al codice, invece, potrebbe essere necessario pulire un po’ di directory dai file già compilati. Su ambiente Win si tratta di lanciare il file clean.bat, su *NIX possiamo usare uno script analogo tipo questo (una conversione abbastanza brutale, barbarica e niubbesca ma funzionale xD).

Prima di concludere, per chi volesse patchare il gioco si può scaricare il file ufficiale dai server di ID Software.

Questo è più o meno tutto per il momento. Tra gli obbiettivi del progetto ioDoom3 troviamo il porting a 64bit del motore grafico, l’aggiunta del supporto a SDL, una pulizia generale del codice… ma sinceramente, completati questi task non mi dispiacerebbe lavorare ad una conversione-upgrade del motore ad OpenGL 4.2, aggiungendo feature grafiche avanzate e attuali come tesselation e simili.

Spero che questa breve guida possa servire a qualcuno, scrivetemi pure eventuali consigli e suggerimenti!

Grazie per la lettura,

Saluti
hawake





openSUSE 11.3 Milestone 6

3 05 2010

E’ un po’ che non mi faccio sentire… postando questo video ne approfitto per aggiornare un tantino il blog sulla mia situazione informatica asd! Dunque i progetti portati avanti sono sempre gli stessi + una novità: JavaChemistryAssistant (pressocchè un concept embrionale), JavaSecureExplorer, JavaFluxboxManager (un tool che mi sta tornando utile per moddare un minimo Fluxbox usando una GUI Swing, appena raggiungerà una certa maturità e stabilità lo rilascerò tramite un repo mercurial su kenai o in qualche altro modo…).

In conclusione, ecco il video della netinstall di openSUSE 11.3 Milestone 6 su sistemi x86 a 64 bit:

Saluti
hawake





Twitter e Java

14 02 2010
image

Hmm qualcuno che ha pensato la stessa cosa mia, ma in maniera migliore! asd

Mi sono iscritto da poco a Twitter e già mi sono stufato di accedere tramite interfaccia web (leggete: aprire un browser, loggarsi e poi iniziare a scrivere dopo essere venuti a capo della montagna di twitt in home), così mi sono chiesto quanto sarebbe comodo avere un’applicazione desktop scritta appositamente con la quale gestire il tutto. Con un linguaggio a caso… direi… Java! 😛

La libreria twitter4j fornisce tutto il necessario per iniziare, ma in un secondo momento non escludo di riscrivermela a modo. Esempio:

Twitter twitter = new Twitter("username", "password");
twitter.verifyCredentials();
JOptionPane.showMessageDialog(null, "Now you are logged in!");
java.util.List statusList = twitter.getUserTimeline();
jTextField1.setText(String.valueOf(statusList.get(0).getText()));

In questo modo riceveremo il primo tweet (cioè l’ultimo ricevuto) dal nostro account.

E ora… al lavoro! 😀





Creare Video Games J2ME con Netbeans 6.x

13 04 2009

Dalla versione 6.0 di Netbeans, tra la vastissima mole di caratteristiche introdotte troviamo il game builder. Un plug-in dell’IDE che permette, sfruttando il Java Wireless Toolkit, di creare videogiochi J2ME per cellulari con estrema facilità.

Eccone un video dimostrativo risultato dell’hands-on lab di Lukas Hasik durante il JavaOne. Buona visione:

—> LINK <—

Saluti
hawake





OpenSUSE 11.2 ora come ora: Factory Alpha 0

11 04 2009

Dalla pagina delle news sulla Factory del Wiki di openSUSE è possibile appurare quali cambiamenti presenta ora come ora la nuova openSUSE 11.2. Tra i pacchetti aggiornati troviamo:

  • Kernel Linux alla versione 2.6.29
  • Alsa 1.0.19
  • Bluez 4.34
  • PackageKit 0.4.5
  • Samba 3.2.8
  • QT 4.5
  • AmaroK 2.0.2
  • GNOME 2.26
  • VirtualBox 2.1.4
  • Wine 1.1.18
  • XFCE 4.6
  • Moonlight 1.0.1
  • Thunderbird 2.0.0.19
  • Digikam 0.10

[…]

Oltre ad un “semplice” aggiornamento generale dei pacchetti alle versioni + o – stabili e non (KDE alla 4.2.2, ma OpenOffice e KOffice alle rispettive ultime Beta) i Live-CD sono ora compressi con lzma, zypp è stato aggiornato e reso più robusto ed è stata rinnovata l’interfaccia grafica di YaST, ora con TabbedPane e più personalizzabile.

Ecco alcuni screenshot:

GUI QT del Partizionatore

GUI QT del Partizionatore

Gestione delle repository con la GUI QT di YaST

Gestione delle repository con la GUI QT di YaST

Gestione dei pacchetti in YaST con il comodo TabbedPane

Gestione dei pacchetti in YaST con il comodo TabbedPane

Che dire… aspettiamo le future alpha per vedere effettivamente qualcosa di concreto e testabile.

Saluti
hawake





Rilascio OpenSuSE 11.1 + vari problemi…

25 12 2008

OpenSuSE 11.1 boxata

OpenSuSE 11.1 boxata

Finalmente è stata rilasciata OpenSuSE 11.1! Oltre ad aggiornare i pacchetti presenti nelle versioni di sviluppo ai rami più stabili, si possono notare dei notevoli miglioramenti in termini di stabilità, velocità e reattività. Questa volta, invece di KDE, ho optato per GNOME, il K Desktop me lo voglio compilare dal trunk della 4.2 appena ho un po’ di tempo.

Tuttavia, a differenza di come può sembrare, ho avuto non pochi problemi per installare questa nuova versione di OpenSuSE… tra digest dei file errati, installazione danneggiata di GRUB e mount delle altre partizioni, tra le quali quella di Fedora 9, incasinati… ho scoperto che il mio mitico DVD-RW da battaglia è rovinato, infatti , facendo la verifica, mi restituisce centinaia di errori… comunque dopo una serie di peripezie per recuperare quantomeno le altre partizioni, e dopo aver ri-burnato la distro su un DVD vergine buono, scopro che i documenti, le foto, i PROGETTI e gli altri dati preziosi che avevo nella vecchia OpenSuSE e nella Fedora in backup sono andati distrutti assieme alla partizione di quest’ultima! Non c’e’ niente di peggio dell’errore umano unito alla sfiga…! :@

Adesso stò configurando le varie periferiche video, audio, installo i codec “ristretti” e i plug-in utili in Firefox, poi mi preparo i vari tool di sviluppo, NetBeans e jEdit in primis, e provo a recuperare, dai backup più vecchi, alcuni dei miei progetti andati perduti…

Buon Natale a Tutti,
hawake